Progetto Giovani di Valore

Giovani di Valore nasce con l’obiettivo di avvicinare i giovani, di un’età compresa tra i 15 e i 29 anni, al mondo del lavoro aumentandone l’occupabilità.

Opera su due livelli: quello giovanile e quello aziendale, costruendo una visione condivisa circa il futuro produttivo e lavorativo e considerando le reciproche aspirazioni e necessità.

Allo stesso tempo sviluppa nuove e diverse collaborazioni tra gli attori sociali, il mondo del lavoro, la formazione e le associazioni giovanili.

L’ottica innovativa di Giovani di Valore sta nel non voler creare qualcosa di nuovo ma nel collegare e valorizzare ciò che il territorio già esprime, per ottimizzare le risorse. L’idea è quella di un welfare generativo, in cui i soggetti coinvolti siano attivi e collaboranti. Non è un progetto rivolto a soggetti fragili ma ragazzi con competenze da valorizzare, che hanno solo bisogno di una porta più facile da aprire per entrare nel mondo del lavoro.

Giordano Vidale, coordinatore

Ho compilato la domanda (di selezione) velocemente, senza troppa convinzione. Pensavo di non essere nemmeno considerata, ero arrivata tardi, il bando scadeva quello stesso giorno.Invece pochi giorni dopo sono stata chiamata per un colloquio. Poi è arrivata la seconda selezione. Oggi sono coordinatrice junior di un progetto nato per aiutare i ragazzi del mio territorio a realizzare i propri sogni. E sto iniziando a realizzare il mio […] Sto facendo un’esperienza che non credevo possibile “sotto casa”.

Angela Sciascia, coordinatrice Junior

Una delle attività di Giovani di Valore è la promozione del coinvolgimento attivo della comunità verso una assunzione di responsabilità collettiva e non individualistica del mercato del lavoro. La valorizzazione delle azioni di giovani e imprese nel territorio va nell’ottica dello sviluppo di un welfare generativo – in cui si responsabilizzano i destinatari degli interventi che a loro volta generano risorse – permettendo di aumentare il rendimento delle azioni sociali a vantaggio di tutto il territorio interessato.

Il territorio su cui opera il progetto comprende gli ambiti distrettuali di Sesto Calende (13 Comuni), Azzate (13 Comuni), Tradate (8 Comuni), Arcisate (11 Comuni) cui si aggiunge il Comune di Malnate. Le azioni si rivolgono ai giovani residenti in questi comuni.

I partner di progetto sono enti pubblici (UDP Tradate, UDP Arcisate, UDP Sesto Calende, UDP Azzate, Comune di Malnate, La Provincia), cooperative sociali (Arcisate Solidale, B.Plano, L’Aquilone, NaturArt, Concerto, Solidarietà e Servizi, Confcooperative), associazioni ed enti del terzo settore (Cesvov, Fondazione della Comunità di Malnate, Fondazione San Giuseppe, SMArt, Sos Malnate, Fondazione Comunitaria del Varesotto), rappresentanti del mondo aziendale (Rete Giunca, Vedano Impresa, Confartigianato).

Alcune delle proposte di Giovani di Valore sono:

  • Corsi, lezioni, seminari e occasioni di formazione di soft skills in contesti non formali per sviluppare i talenti
  • Stage e tirocini attraverso cui accrescere le competenze dei giovani e sviluppare idee e passioni superando lo scoglio delle prime esperienze lavorative, per investire sul capitale del futuro
  • Borse di studio e borse al merito per premiarti e sostenere i successi dei giovani.
  • Consulenze, bandi, premi e sostegno per accrescere le start up e l’imprenditività, per far nascere le imprese di domani.
  • Professionisti del mondo del lavoro si mettono a disposizione del giovane in colloqui individuali e consulenze one to one per la realizzazione di Curriculum Vitae, per favorire la capacità di sostenere colloqui, assessment o per qualsiasi domanda sul mondo del lavoro.
  • Luoghi e coworking dove i giovani possano trovare spazio per lavorare e per condividere esperienze e risorse.

Cosa abbiamo fatto come Rete Giunca in Giovani di Valore:

  • Mentoring dei coordinatori junior
  • Partecipazione alla governance di progetto
  • Ricerca-azione sui temi di giovani e lavoro in collaborazione con CESVOV
  • Simulazioni di colloqui sotto osservazione per la ricerca-azione
  • Seminario sulla web reputation all’interno del corso “Inside Social” in collaborazione con l’associazione giovanile SMArt
  • Organizzazione dello spettacolo teatrale “U2-Gli ultimi due” in collaborazione con l’associazione WoodInStock
  • Incontri di orientamento nelle scuole superiori del territorio
  • “Una serata di Valore” e “ATTIVAmente” con Rotaract Tradate
  • Collaborazione nella “Curiera del futuro” in Biblioteca Frera a Tradate
  • Eventi “Costruttori di Talenti: il valore di un investimento” con Confartigianato Insubria, Fondazione della Comunità di Malnate, Ufficio di Piano di Tradate

Trovo l’iniziativa molto interessante che sicuramente favorisce il rapporto tra imprese e giovani di talento creando occasioni di sviluppo ad hoc. Certamente in quanto stanno cambiando le modalità di ricerca di lavoro da parte dei giovani e le aziende si devono tenere al passo con i tempi.

Alessandra Venturi, HR country manager per Italia e Spagna, Hexion Italia srl

Il tema del progetto è davvero apprezzabile e di grande utilità. La nostra azienda , contraddistinta da un contenuto tecnico e di innovazione, è molto interessata a identificare e coltivare talenti: nutriamo poi un interesse più generale, di responsabilità sociale, che ci spinge a contribuire alla formazione professionale dei giovani, non solo per un impiego immediato presso la nostra azienda ma anche per aumentarne le competenze e la futura occupabilità. Lati è un’azienda antica con solidi valori e competenze tecniche molto forti, spesso detenute da persone con un’elevata seniority. Ci preoccupiamo costantemente di garantire che queste competenze si mantengano in azienda, ovvero vengano tramandate di generazione in generazione, e quindi trasferite a personale più junior. I giovani beneficiano di questo travaso di competenze, mentre i senior sono per lo più rivitalizzati dall’affiancamento dei giovani, che spesso hanno un beneficio motivazionale.

Michela Conterno, CEO di Lati Spa

Giovani di Valore è il contenitore ideale per completare le azioni di welfare aziendale, le aziende sono un’indispensabile parte del territorio e della comunità che le abitano. Impresa, territorio e comunità sono uniti nei destini e nelle loro storie. Ogni qualvolta si interrompono o vengono alterati questi legami abbiamo effetti negativi. Questo progetto è importante perchè rimette al centro nella corretta relazione i grandi temi che uniscono le imprese alle comunità. Le imprese sono fatte di uomini, questi costituiscono il valore di un territorio e di un sistema. Senza futuro per i giovani non esiste futuro per le imprese.

Carlo Del Grande, managing director BDG

Giovani di Valore si è sviluppato su tre anni, da aprile 2016 a maggio 2019.

Tra le azioni che continuano oltre il finanziamento di Fondazione Cariplo c’è Officina C@ffè (www.giovanidivalore.com oppure Officina C@ffè sui social), hub a Venegono Inferiore diventano luogo di incontro, scambio, formazione e orientamento con una nuova modalità di lavoro. Rimangono le partnership e le relazioni che si sono consolidate in tre anni di progetto tanto che alcuni partner stanno già lavorando a nuovi progetti d’innovazione sociale e culturale.

Il bilancio a tre anni di Giovani di valore: la parola a Lucia Riboldi, presidente di Rete Giunca

Nuovi incontri ad Officina Caffè per promuovere l’imprenditorialità dei giovani

Posted in Progetti, Territorio.